Chi siamo

Il Menù della Poesia è un progetto di audience engagement nato nel 2010 da un collettivo di attrici e attori professionisti con l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura tramite la poesia e l’arte teatrale, in contesti non convenzionali per l’offerta culturale, soprattutto legati al convivio.

L’insolita modalità di performance a sorpresa trasforma i commensali in fruitori partecipi. Un format originale e interattivo che annulla la distanza fra interpreti e pubblico: la poesia da parola scritta diventa un’esperienza condivisa, umana e culturale, che nutre anima e intelletto, contribuendo al benessere collettivo.

Dopo anni di “incursioni poetiche” in tutta Italia, oggi Il Menu della Poesia è un ‘Associazione Culturale composta da attrici e attori professionisti diplomati nelle principali accademie, e vanta collaborazioni nazionali e internazionali con Festival, Case Editrici, Fondazioni, Aziende.

Perché la Poesia

Può sembrare un paradosso, ma per avvicinare il pubblico abbiamo scelto uno dei linguaggi letterari più complessi, la Poesia, che proprio per il suo registro “alto”, ha un carattere universale e fortemente evocativo, riuscendo quindi a suscitare emozioni inaspettate e immediate.

La poesia è anche il luogo della ricchezza linguistica e dell’espressione di riflessioni profonde sintetizzate nei versi, pertanto è da qui che secondo noi si può ripartire per combattere l’impoverimento e l’atrofizzazione del pensiero, a cui la cultura di massa e i social contribuiscono giorno dopo giorno, un like dopo l’altro.

I componimenti poetici, inoltre, sono brevi e, a differenza di estratti teatrali, hanno tutti una forma compiuta in sé: questo ci permette di andare incontro all’attenzione sempre più scarsa, causata dai troppi stimoli e dalla velocità del nostro tempo.

Infine, la musicalità del verso poetico, pur nella sua brevità, crea una sospensione temporale, proprio come dovrebbe fare un pasto consumato con calma, fuori dal tempo-ritmo frenetico della vita di tutti i giorni. Un piccolo varco in grado di dilatare il tempo e consentire il dialogo con l’anima, a prescindere degli strumenti di cui dispone l’intelletto per decodificarne i contenuti.

La nostra storia

Il Menu della Poesia è un collettivo che nasce nel 2010, quasi per gioco, come tutte le cose belle e i grandi amori, con la convinzione che l’arte, la cultura e il teatro possano unire, far pensare e allo stesso tempo intrattenere, e che la Poesia possa sposarsi con la buona cucina, per concedersi una pausa, per nutrire anche cuore e intelletto.

L’idea nasce dall’attore Marco Bonadei nell’estate del 2010 quando, assieme ad alcuni colleghi ma soprattutto amici, “pionieri” del progetto, si avventura tra locali e ristoranti per le strade del Salento: nella cosiddetta valigia dell’attore solo camicie bianche, un papillon, un cartoncino piegato in due simile a un menù, e la Poesia, ma soprattutto il bisogno di incontrare il pubblico in modo più intimo e immediato, guardarlo negli occhi, anche durante un pasto, anche a tavola.

L’inaspettato successo del format porta l’iniziativa a diffondersi in breve in tutta Italia e all’estero, mentre il team si amplia e si solidifica. Nel 2018 da progetto nomade trova la sua sede legale a Torino e nasce l’Associazione Culturale che nello stesso anno riceve il sostegno di Compagnia di San Paolo con il bando Open Lab per progetti culturali innovativi di audience engagement. Da allora si susseguono collaborazioni con enti pubblici e privati, e oggi Il Menu della Poesia ha una sede operativa anche a Milano.

Maîtres del nostro Menu

Ad oggi i componenti del Menu della Poesia sono 23 attrici e attori professionisti formati e diplomati nelle principali scuole e accademie di recitazione.

Direzione Artistica e Organizzativa a cura di: Anna Charlotte Barbera, Mauro Bernardi, Valeria Perdonò, Camilla Sandri, Vincenzo Zampa.
Completano il team: Elena Aimone, Michele Bernardi, Marco Bonadei, Matteo De Mojana, Angelo Di Genio, Fonte Maria Fantasia, Fabrjcia Gariglio, Carlo Amleto Giammusso, Paola Giglio, Noemi Grasso, Roberta Lanave, Sena Lippi, Ilaria Longo, Valentina Mandruzzato, Ksenija Martinovic, Raffaele Musella, Alba Porto, Riccardo Pumpo, Rocco Rizzo

ELENA AIMONE

Attrice

Attrice torinese con una grande passione per i dialetti siciliano e napoletano. Diplomata al Teatro Stabile di Torino lavora in teatro diretta da Daniele Salvo, Matteo Tarasco, Gabriele Vacis, Jurij Ferrini, Leonardo Lidi, per citarne alcuni, in televisione tra gli altri Giacomo Campiotti ed Antonio Albanese. Riceve una menzione speciale al Premio Hystrio, con il monologo “Una specie di Alaska”di Pinter. E’ co-fondatrice di Wanderlust-Teatro Affido, un progetto di teatro sociale di cui cura formazione e regia. Appassionata di guarigioni, per retaggio familiare, certa che per curare le anime siano necessarie arte, musica e poesia. Suona il pianoforte e ama Glenn Gould.

La poesia di Wisława Szymborska, perché dipinge essenza.

ANNA CHARLOTTE BARBERA

Attrice, doppiatrice e operatrice culturale

Diplomata alla Scuola per Attori del Teatro Stabile di Torino e laureata in Comunicazione per le Istituzioni e le Imprese. E’ co-fondatrice e curatrice del Menu della Poesia, dove allena quotidianamente le sue innate doti organizzative, negoziali, persuasive, diplomatiche… doti che si manifestano a seconda dei giorni, da brava Bilancia. Perennemente alla ricerca del punto di equilibrio, quando lo raggiunge si rivela una risorsa indispensabile: pragmatica, intraprendente e affidabile. Come referente di progetto ha all’attivo collaborazioni con interlocutori come Fondazione Circolo dei Lettori di Torino, Slow Food Italia, Festival Teatro sull’Acqua, Sellerio Editore, Meetic, Hermès Italie, Poliedra Progetti Integrati, Gamma Donna – Salone dell’Imprenditoria Femminile. Tra gli innumerevoli esperimenti professionali che da sempre affiancano il suo percorso artistico ha seguito la distribuzione teatrale per la compagnia under 35 Asterlizze Teatro, ha curato la comunicazione di un’agenzia di mediazione marittima e ha lavorato per l’agenzia creativa Myvisto fondata da Paolo Tenna e Luca Argentero.
Ho un serio problema serio con l’assoluto e la domanda “Qual è il tuo qualsiasicosa preferito” mi mette in crisi. Come poeta scelgo momentaneamente Ghianni Ritsos, ma poi mi pento e vorrei poter cambiare con Salinas. Nel dubbio scelgo alcuni versi di Michele Mari che hanno a che fare con le molteplici possibilità dell’esistenza:

“Ci sono panchine
tavolini
punti precisi di strade
che collegati in un reticolo
formano il disegno
di un’altra vita
in cui potremmo amarci”

Michele Mari

… Ma me ne sono già pentita, cambio idea troppo spesso.

MAURO BERNARDI

Artista, viaggiatore ed esploratore

Consegue il diploma di attore presso la scuola del Teatro Stabile di Torino. Combina nella sua pratica artistica gli studi come danzatore e performer, lavorando con le sue compagnie indipendenti o con grandi teatri stabili.
Per me la poesia è un dono all’umanità, il silenzio nel quale risuonano le vibrazioni delle nostre anime. I miei maestri sono Testori, Majakovskij, Gozzano, Campana, Bene, e tanti altri che non nomino qui per economia di caratteri; i miei versi preferiti cambiano a seconda dell’ispirazione, del tempo e della fame…

MICHELE BERNARDI

Attore e danzatore

Nasce a Verona dove inizia a studiare teatro con l’insegnante Gloriana Ferlini. Si diploma presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano nel 2017. Come attore studia e lavora con i registi Marco Plini, Arturo Cirillo, Maurizio Schmidt, Veronica Cruciani, Marina Spada, Alberto Rizzi, Giampiero Solari, Carlo Cecchi e Declan Donnellan. Come danzatore lavora con coreografi e danzatori tra cui Maria Consagra, Paola Bedoni, Biagio Caravano, Nina Dipla e Michele Di Stefano. Dal 2015 fa parte del team artistico de “Il Menù della Poesia”.

Se dovessi nominare un poeta sceglierei Guido Gozzano per il suo umorismo e per l’arte da illusionista con cui riesce a celare nelle sue poesie la passione umana.

MARCO BONADEI

Attore

Attore diplomato nel 2009 alla Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino.Collabora stabilmente dal 2010 con il Teatro dell’Elfo di Milano diretto da Elio De Capitani e Ferdinando Bruni. Prende negli anni parte a diverse produzioni teatrali del regista Daniele Salvo, lavora inoltre con Mauro Avogadro, Marcela Serli, Daniele Pecci, Peppe Barra.Nel 2011 vince il premio UBU attore under 30 per lo spettacolo The History Boys di Alan Bennet. Per il grande e piccolo schermo è diretto da Gabriele Salvatores, Antonello Grimaldi, Francesco Patierno, Monica Vullo e Alexis Sweet. Crea nel 2010 il format teatrale “Il Menu della poesia”. Sviluppa parallelamente lo studio della maschera sia nella creazione scultorea che nella pratica teatrale. Nel 2019 debutta alla regia in collaborazione con Chiara Ameglio, con lo spettacolo di teatro danza “Trieb_ L’indagine”.

Le composizioni di Giorgio Caproni.

VICENTE CABRERA

Attore

Attore laureato alla U. Arcis a Santiago di Cile. Dal 2010 al 2017 lavora come attore con diverse compagnie teatrali di Santiago e Valparaíso, tra cui La Niña Horrible e Performer Persona Project. Insieme al P.P.Project è assistente in Encuentros Fronterizos, incontri di pratiche e teorie performative sulla Semplicità e Artigianato dell’Attore in Cile, Italia e Polonia. Nel 2018 si trasferisce a Torino per lavorare al progetto Looking for Common Roots con l’attrice e regista Katia Capato, dove crea ‘FERMENTO (18’) e ‘GRECI-Cu Radacini de Granit’ (19’), spettacolo-concerto creato con una comunità rumena di Torino. Nel 2019 fonda Progetto RESCUE! rete di sostegno per artisti extracomunitari. Crea lo spettacolo RAYMI (20’) con giovani artisti extracomunitari ed entra in rapporto e azione con gli abitanti del quartiere per creare Incontri d’Arte e scambio culturale.

Se dovessi nominare una poesia sceglierei l’ argentino Atahualpa Yupanqui:

Tu pensi di essere diverso
per che ti chiamano poeta
e hai un mondo a parte
al di là delle stelle.

È un invito a guardare la vita com’è e ad agire in conseguenza con la nostra condizione sociale.

ANGELO DI GENIO

Attore

Attore diplomato nel 2005 all’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Parallelamente a progetti televisivi, cinematografici e ad apparizioni in spot musicali e di moda, Angelo porta avanti un’intensa carriera teatrale, collaborando stabilmente, tra gli altri, con Massimo Castri, Carmelo Rifici, Elio De Capitani, Ferdinando Bruni. Tra gli impegni più importanti ricordiamo lo spettacolo THE HISTORY BOYS di Alan Bennett che gli è valso il Premio Ubu come Miglior Attore under 30; MORTE DI UN COMMESSO VIAGGIATORE di Arthur Miller e ANGELS IN AMERICA di T. Kushner, per la regia di Bruni/De Capitani prodotti dal Teatro Elfo Puccini; LA BISBETICA DOMATA di Andrea Chiodi, prod. LAC-LuganoInScena e Teatro Carcano; e il più recente pluripremiato GEPPETTO E GEPPETTO di Tindaro Granata prodotto da il Teatro Stabile di Genova, con cui vince il Premio Nazionale della Critica ANCT. Nel 2016 è stato premiato con il celebre Premio Mariangela Melato, per l’intenso percorso che sta compiendo. Nel 2021 continua la collaborazione con Teatro Elfo Puccini in MOBY DICK ALLA PROVA di Orson Welles, con la regia di Elio De Capitani, nel ruolo di Ishmael.

Beat Generation TUTTA! Ginsberg, Kerouac, Gregory Corso… and so on!

FABRYCJA GARIGLIO

Attrice e Performer

Nasce in Polonia, laureata al DAMS presso l’Università di Torino nel 2012. Si forma come attrice e lavora all’interno della Piccola Compagnia della Magnolia di Torino, diretta da Giorgia Cerruti. Riceve una formazione solida sull’arte della scena e dell’attore, dovuta al rigore e alla disciplina che si innestano in un lavoro quotidiano. Affina il proprio lavoro nell’incontro con: Oskaras Korsunovas, Jan Klata, Tomi Janezic, Declan Donnellan, Enrique Pardo e Linda Wise, Michele di Mauro, Danio Manfredini. Lavora come attrice diretta da G.Cerruti e dal Maestro A. Diaz-Florian, direttore e fondatore del Theatre de l’Epee de Bois/ Cartoucherie di Parigi. Prosegue la propria indagine nel teatro/danza che la porterà a studiare in Giappone con DAIRAKUDAKAN storica compagnia di Butoh, diretta da Akaji MARO, al KAZHUO OHNO – DANCE STUDIO dove incontra Yoshito OHNO, in Australia e Nuova Zelanda con Zen Zen Zo, diretta da Lynne BRADLEY ed in Thailandia presso Arts on Location dove compie una ricerca sul KHON – danza tradizionale Tailandese; Come Performer ha lavorato inoltre al Museo d’Arte Contemporanea di Rivoli per l’artista tedesco TINO SEHGAL. Attualmente prosegue la sua ricerca con Michela Lucenti e la Compagnia Balletto Civile.

RAFAŁ WOJACZEK, POETA CONTEMPORANEO POLACCO E PATTI SMITH perché racchiude sul serio una potenza senza tempo….”I miei peccati me stessa, appartengono a me…”  musica, parole, anima….quando ci schiantano e travolgono… Se mi chiedete cosa assaggiare…vi rispondo…. “Da quale tormento iniziare…? ….e quale lingua, melodia abbracciare…?”

CARLO AMLETO GIAMMUSSO

Attore

Studia pianoforte classico e Jazz fin da bambino e ha sempre accompagnato la musica al teatro. Si diploma presso la scuola civica di teatro Paolo Grassi. Lavora sia in teatro che al cinema. Ha lavorato con registi del calibro di Giampiero Solari, Giovanni Veronesi, Maurizio Schmidt, Giancarlo Fares.

La poesia di Fosco Maraini. La mia poesia preferita è il Lonfo , perché non significa niente e vuol dire tutto. Mi affascina molto la forma poetica perché permette di dire qualcosa senza esplicitare, ma attraverso l’allusione nasconderla negli spazi tra le parole. Credo che proprio lì risiedano le emozioni, nei silenzi.

ROBERTA LANAVE

Attrice

Appassionata lettrice, nata e cresciuta nei dintorni di Monza, inizia il suo percorso artistico a Torino, diplomandosi alla Scuola per attori del Teatro Stabile, dove l’incontro con il regista Valter Malosti dà l’avvio ad una fitta collaborazione. Prosegue la sua formazione con maestri internazionali come Ute Lemper, Oskaras Korsunovas, Christoph Marthaler e Tomi Janesic. Negli anni collabora anche, tra gli altri, con il Teatro dell’Elfo, il Teatro Franco Parenti, e il Mulino di Amleto. Folle amante di poesia e musica, ne indaga instancabilmente le possibilità di incontro, attraverso restituzioni performative dell’opera di Amelia Rosselli, insieme a Camilla Sandri Bellezza, o grazie al progetto musicale Animaliguida con Elio D’Alessandro.

Se dovessi nominare una poesia sceglierei Sole e Carne di Arthur Rimbaud, a rappresentanza di tutti i poeti e le poetesse che come lui hanno fatto della loro esistenza stessa un atto poetico:

Il sole, focolaio di tenerezza e vita, Versa un amore ardente sopra la terra estatica;
Quando sono disteso dentro la valle, sento
Che nubile è la terra e ricolma di sangue,
Che l’immenso suo seno, sollevato da un’anima,
E’ amore come Dio, carne come la donna,
E che racchiude, pregno di raggi e molli linfe,
Il grande brulicare di tutti gli embrioni!

Amo la poesia perché è la sintesi che connette finalmente con l’indicibile; perché è compagna di lotta nella perenne guerra tra il sentire e il dire.

SENA LIPPI

Attrice

Artista nomade, formatasi al crocevia delle arti in Italia e all’estero- tra musica teatro danza contemporanea e arti visive; è attrice e performer, assistente alla creazione. Diplomata alla Scuola di Teatro “A.G.Garrone” e laureata in drammaturgia all’Università di Bologna lavora nel campo del teatro di ricerca contemporaneo e della creazione in situ; dal 2012 collabora con Renata Palminiello prendendo parte a tutti i suoi spettacoli e progetti di formazione.

Poesie di Omero, Pasolini, Rimbaud e tanti altri! Trovo nei classici la forma dell’eternità, nei maledetti una chiave per la conoscenza sottile. Ma la Poesia preferita rimane quella del paesaggio che scorre fuori dal finestrino.

ILARIA LONGO

Attrice e speaker

Diplomata presso l’Accademia dei Filodrammatici di Milano con medaglia d’oro alla classe, con cui, l’anno dopo, fonda Compagnia Caterpillar. Sale sul palco diretta, tra gli altri, da Tommaso Amadio, Bruno Fornasari, Francesco Frongia e Giacomo Ferraù, regista di Eco di Fondo, compagnia con cui collabora dal 2018. Suona la chitarra e si diletta con il ballo dal twist al tango, ma la sua passione per la musica, il ballo e il teatro inizia prima, conseguendo infatti nel 2015 il diploma in Jazz Musical presso il Teatro Nuovo di Torino e la Laurea in DAMS presso l’Università degli Studi di Torino. Da Radio101 arriva fino ai microfoni di Radio Reporter, passando per diverse webradio tra cui Filonair.
Se dovessi nominare una poesia sceglierei quella di Wislawa Szymborska: “Lei più e più volte nuda, fin nel fondo e così via”, capace o di farci ridere o di farci piangere ma ogni volta capace di farci guardare dentro . Senza un bel brano non si concentra, sarà per questo che ha trovato nella poesia la sua dimensione. Un mantello per l’anima fatto di parole e musica tenendo il volume abbassato.

VALENTINA MANDRUZZATO

Attrice

Si laurea in Scienze dei Beni Culturali presso l’Università Statale degli Studi di Milano. Attrice diplomata nel 2011 alla Civica Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Lavora con diversi registi tra cui Franco Branciaroli, Nanni Garella, Luca Micheletti, Ivica Bulijan , Diego Abatantuono, Massimo Navone, Liv Ferracchiati e molti altri. Collabora stabilmente con la Civica Scuola D’Arte Drammatica P. Grassi grazie a Renato Gabrielli e Max Speziani, del corso autori. Lavora come attrice, speaker e lettrice di audiolibri, oltre ad essere educatrice teatrale (specializzandosi nella fascia d’età pre-adolescenziale).

Se dovessi nominare un poeta sveglierei William Shakespeare:

Non sia mai ch’io ponga impedimenti
all’unione di anime fedeli. Amore non è amore
se tende a svanire quando l’altro s’allontana.
O no! amore è un faro sempre fisso
che sovrasta la tempesta e non vacilla mai.

Ksenija Martinovic

Attrice

Nasce a Belgrado, Serbia. Si forma come attrice in Italia all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico e si diploma presso la Civica Accademia D’Arte Drammatica Nico Pepe. Frequenta il “Centro Teatrale Santacristina”; il corso di alta formazione ERT con Ivica Buljan e l’École des Maîtres con Angelica Lidell. La sua prima creazione “Diario di una Casalinga Serba”, regia Fiona Sansone, vince il Premio Giovani Realtà del Teatro e “Mileva” il suo secondo lavoro creato con il dramaturg Federico Bellini e Mattia Cason è una produzione del CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia. Nel suo percorso incontra artisti come Sergio Blanco, Lucia Calamaro, Marleene Sholten, Alessio Maria Romano, Marcela Serli e molti altri.
Sceglierei una poesia di Sandro Penna. Della poesia mi piace la sintesi.

Io vivere vorrei addormentato
entro il dolce rumore della vita

RAFFAELE MUSELLA

Attore

Si diploma attore alla scuola del Teatro Stabile di Torino nel 2009, e inizia a lavorare con il regista Giancarlo Sepe per il Teatro Eliseo di Roma. Dal 2013 inizia una lunga collaborazione con il Teatro Stabile di Torino dove incontra il regista Marco Lorenzi e la compagnia Il Mulino di Amleto con cui mette in scena tra gli altri: Gl’innamorati di C.Goldoni (2014), Ascesa e caduta della città di Mahagonny di B. Brecht (2015), il Misantropo di Molière (2017), Platonov di A. Cechov (2018), spettacolo finalista del premio rete critica 2019. Dal 2014 al 2018 collabora con il regista Jurji Ferrini sempre nella cornice del Teatro Stabile di Torino. Nel 2019 collabora con il Teatro Stabile di Bolzano nello spettacolo La Bancarotta di C. Goldoni per la regia di Serena Sinigaglia. Nel 2016 è tra i fondatori di Wanderlust Teatro con l’obiettivo di produrre spettacoli e progetti di teatro sociale. Dal 2019 collabora con l’associazione Il Menu della Poesia.
Le poesie di Jorge Luis Borges.

VALERIA PERDONO’

Attrice e speaker

Studia teatro-danza con la Compagnia Sisina Augusta, e dopo la Laurea in Scienze Umanistiche per la Comunicazione, si diploma come attrice all’ACCADEMIA NAZIONALE D’ARTE DRAMMATICA “Silvio d’Amico” di Roma. Finalista Premio Hystrio 2013, 3’ posto Premio Salicedoro 2013, recita in contesti istituzionali come indipendenti, al fianco di artisti come Daniele Salvo (Teatro Greco Siracusa), Eleonora d’Urso (Spoleto Festival dei Due Mondi), Pablo Solari (Biennale Teatro Venezia 2020) Cochi Ponzone, Paolo Graziosi, Bruno Fornasari, Marco Maccieri. Attrice, cantante e conduttrice, Insegna comunicazione e public speaking, e presta la sua voce a numerosi audiolibri per le piattaforme Storytell e Audible. Attivista per i diritti delle donne, collabora con il Centro Antiviolenza di Reggio Emilia Non da Sola in percorsi di prevenzione contro la violenza di genere nelle scuole, e con il rècital di teatro-canzone “Amorosi assassini”, da lei scritto e interpretato, gira in tour da anni tra teatri, associazioni, Comuni, scuole. E’ inoltre tra le fondatrici del collettivo femminista Amlet_a composto da attrici per il superamento di stereotipi e violenze nel mondo dello spettacolo.
Io sceglierei Maya Angelou, attivista femminista afro-americana ed artista a tutto tondo, che nei suoi versi sprona al coraggio e alla resistenza, le donne e tutti noi.

“Ho un incantesimo
Nascosto nella manica,
Posso camminare sul fondo del mare
Senza bisogno di respirare
La vita non mi spaventa per niente
Per niente”

da LA VITA NON MI SPAVENTA PER NIENTE

Alba Maria Porto

Attrice e Regista

Si diploma presso la scuola del Teatro Stabile di Torino nell’anno 2012. Frequenta il mondo del teatro in qualità di interprete, e dal 2018 è impegnata nella regia. Il suo primo spettacolo è “Arte” di Yasmina Reza, che debutta al teatro Gobetti di Torino, spettacolo vincitore del bando Ora! Linguaggi Contemporanei della Compagnia di San Paolo. Nel 2019 debutta al Festival delle Colline Torinesi con la regia di Something about you. Quel che rimane (progetto in collaborazione con l’Archivio Diaristico di Pieve S. Stefano) e per il Teatro Stabile di Torino cura la regia de La Bella e la bestia. Dal 2015 è insegnante del corso di teatro presso il Liceo M. D’Azeglio di Torino.

Le poesie di Cesare Pavese.

RICCARDO PUMPO

Attore

Si diploma presso la scuola del Piccolo Teatro di Milano, sotto la direzione di Luca Ronconi, nel giugno del 2011. Inizia la sua carriera in UK con uno spettacolo firmato da Laura Pasetti “Commedia comes to Edimburgh”. La sua prima regia è nel 2012 per lo spettacolo “A chip in the sugar” (monologo di Alan Bennett) e prosegue lavorando come protagonista e non per F. Mescolini, S. Pontarollo, P. Tarantino, S. Reali, T. Lorco tra gli altri. Per ATIR e “Gli spazi del teatro” (progetto di teatro integrato) lo vediamo diretto da C. Stoppa. È spesso attivo nel teatro ragazzi: fa parte del cast artistico di Museo Farfalla (spettacolatori per le scuole) e la compagnia milanese di Gianni e Cosetta Colla.
Se dovessi nominare un poeta sceglierei Sandro Penna. Un fuoco sensibile, testardo… libero!

“e poi son solo. Resta
la dolce compagnia
Di luminose ingenue bugie”

ROCCO RIZZO

Attore

Nasce a Enna nel 1990, da bambino gira col naso da clown e coglie ogni occasione per far divertire gli amici della mamma. A 19 anni arriva a Torino, per frequentare la Scuola del Teatro Stabile.Lì conosce Marco Bonadei, ideatore de Il Menu della Poesia, col quale viaggia verso in Puglia per rodare il progetto. Negli anni il Menù si espandere sempre di più, per toccare il cuore di migliaia di persone attraverso la voce di decine di attori da tutta Italia. Rocco porta avanti i suoi progetti, gli spettacoli ed Il Menu della Poesia. Lavora in teatro diretto da Malosti, Vacis, Panici, Sicca, Orfeo, Cutino. Nel 2017 il mondo del teatro non gli basta più e si avvicina alle tematiche ambientali entrando a far parte di Greenpeace. Attualmente vive a Genova, dove è a capo-squadra fundraiser al servizio della più grande organizzazione ambientalista di sempre. Così torna a sentire l’odore del mare.
Le poesie di Rabindranath Tagore.

CAMILLA SANDRI BELLEZZA

Attrice, mover, performer

Grazie a una formazione ibrida tra la danza e il teatro sperimenta come attrice anche all’interno di codici coreografici trovando il terreno fertile per discutere il contemporaneo.Nel 2012 si diploma alla scuola del Teatro Stabile di Torino e si laurea in Lettere presso Univ. di Bologna. Integra la sua formazione in danza contemporanea e teatro, tra gli altri, con O. Korsunovas, M.Chouinard, R. C. Van Acker, R. Giordano. Parallelamente è autrice di Variazioni sulla libellula dove ricerca nella poesia di Amelia Rosselli una presenza musicale e sinfonica del corpo. Attualmente è presidente dell’Ass.Cult. Il Menu della Poesia e coordinatrice di Progetto RESCUE! con cui avvia progetti interculturali a Torino. Lavora in teatro dal 2012 collaborando con Teatro Stabile di Torino, TPE Teatro Piemonte Europa e Teatro Franco Parenti, Piccola Compagnia della Magnolia.
Se dovessi nominare dei poeti sceglierei… Camillo Sbarbaro, Amelia Rosselli e Gianni Rodari!

Per la voce d’un cantastorie cieco
per l’improvviso lampo d’una nuca
mi sgocciolan dagli occhi sciocche lacrime
mi s’accendon negli occhi cupidigie.
Ché tutta la mia vita è nei miei occhi.
Ogni cosa che passa la commuove
come debole vento un’acqua morta.

C. Sbarbaro

VINCENZO ZAMPA

Attore

Attore pugliese con animo genovese, ha due fedi: la recitazione e Maradona. Diplomato alla Scuola del Teatro Stabile di Genova, si forma con Toni Servillo, Paolo Rossi, Antonio Rezza, Giuliana Musso e altri. Lavora in teatro diretto da Anna Laura Messeri, Paolo Rossi, Ferdinando Bruni , Elio De Capitani per citarne alcuni, e nel cinema tra gli altri diretto da Daniele Vicari, Terrence Malick e Gabriele Salvatores. Nel 2011 vince il Premio Ubu come nuovo attore under 30 per The History Boys, collabora tuttora con il teatro Elfo Puccini di Milano. Cura Allestimenti e regie, scrive e da rimpianto musicista in alcune notti di luna piena suona ancora il suo fedele basso elettrico “Ernesto”. È tra i fondatori de Il Menu della Poesia.
Se dovessi scegliere un poeta sceglierei Edoardo Sanguineti : perché come me amava giocare e giocava tantissimo con le parole.

Hai mai regalato una poesia?
Ne hai mai ricevuta una… al telefono?

ORDINA UNA POESIA

Non solo Menu

Partnership e Collaborazioni

Il format trova il suo ambiente ideale nel Food&Beverage, ma è adattabile e declinabile a luoghi e contesti diversi, con contenuti e modalità espressive versatili a seconda dell’evento e del contesto. Il Menu della Poesia, oltre a essere il format da cui prende il nome, produce spettacoli, scrive poesie, organizza incontri per promuovere la poesia, crea contenuti specifici in dialogo con il contesto e l’esigenza del contemporaneo.

Nel 2018 grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo con il Bando Open Lab per progetti culturali innovativi di audience engagement, il format riesce ad arrivare in nuovi contesti e luoghi insoliti per lo spettacolo, come aree di servizio autostradali in collaborazione con MyChef, ospedali con la Onlus Officine Buone, bistrot del territorio in collaborazione con Tournèe da Bar, cene di beneficienza con Cuamm Medici per l’Africa. All’estero: Transit Festival – Odin Teatret (DK), Parigi Ambasciata Italiana per la cena di gala di inaugurazione della “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”.

Nel 2020 durante il primo lockdown nasce IL MENU DELLA POESIA AL TELEFONO una declinazione del format per valorizzare la parola e la poesia tramite la voce viva degli attori, e ricreare un’esperienza intima, dal vivo, anche se a distanza.

Il 2020 porta anche IL MENU DELLA POESIA IN BIGLIETTERIA con il sostegno del teatro Stabile Torino grazie a performance nel foyer e in biglietteria del Teatro Carignano per trasformare code e attese in momenti culturali e condivisi. Nello stesso anno, però, si sperimentano anche una nuova forme di performance, dal vivo oppure on line.

In forma sempre interattiva, ma frontale, nascono dei veri e propri recital teatrali con repertori sia poetici che musicali: a Torino nei cortili grazie al sostegno della Circoscrizione 8 e del bando Cortili ad Arte (Fondazione Contrada), A Milano al Nolo Fringe Festiva, ad Arona al Festival Teatro sull’Acqua. Nell’online si approfondisce l’aspetto “audio” grazie a Sellerio Editore che affida ai nostri “maitres” gli incipit dei libri del proprio catalogo di Natale, fino a creare dei brevi audiolibri. Per quanto riguarda il video, prosegue la collaborazione con il Circolo dei Lettori di Torino per la realizzazione di video performance su 4 voci della poesia del 900 nella rassegna “Ed è subito poesia”.

Curriculum

2020

  • On line/ Al Telefono – POETRY DELIVERY al TELEFONO / ancora in corso

  • Torino, live – INCANTASTORIE METROPOLITANI – Il Menu della Poesia al Circolo dei Lettori di Torino

  • On line/ Al Telefono – IL MENU AL TELEFONO per la PRIDE WEEK

  • Arona (NO)/ live –  Festival Teatro sull’Acqua

  • Torino/ live – Il Menu della Poesia a casa Mia –  Cortili ad Arte e Circoscrizione 8 di Torino 

  • Milano/ live – NOLO FRINGE FESTIVAL

  • Torino/ live – Teatro Carignano Teatro Stabile di Torino – IL MENU DELLA POESIA IN BIGLIETTERIA

  • Online/ video – ED è SUBITO POESIA / in collaborazione con Il Circolo dei Lettori di Torino

  • Online/ audio –  Il Menu della Poesia per il catalogo natalizio di Casa Editrice Sellerio

2019

  • Milano – Triennale, Apertura mostra La Poesia è di Tutti a cura di Fondazione Corriere della Sera e La Lettura-Corriere della Sera, Bookcity 

  • Milano – LibrOsteria 

  • Suzzara (MN) – Manifestazione contro la violenza sulle donne 

  • Reggio Emilia – Torelli Tours, evento privato

  • Alba (TO) – Agenzia Welcom – Festa Alle Radici della Bellezza

  • Verbania (VB) – Legambiente Il Brutto Anatroccolo VCO cena di solidarietà Progetto Cernobyl

  • Milano – Coltiva-Mi, Consorzio Agrituristico Mantovano in collaborazione con il Comune di Milano

  • Mantova – Fondazione Palazzo Te

  • Bovolone (VR) – Dentro Il Parco Festival

  • Arona – Festival Il Teatro sull’Acqua, a cura di Dacia Maraini

  • Lecco (LC) – Festival Ultima Luna D’estate

  • Milano – Sormani d’Estate, apertura eventi a Palazzo Sormani

  • Fidenza Outlet Village – Summer Love Festival

  • Casale Monferrato – Fantasy Festival

  • Milano – Nolo Fringe Festival Incursioni nel Quartiere Nolo

  • Torino – Aurora Penne, celebrazioni per il centenario dell’azienda

  • Torino – Salone Internazionale del Libro, in collaborazione con Sellerio e Edizioni EO

  • Torino – Ospedale Pediatrico Casa Ugi, in collaborazione con Onlus Officine Buone

  • Piemonte e Liguria – Aree di servizio autostradali e aeroportuali MyChef Italia 

2018

  • Parigi – Serata di apertura della Settimana della Cucina Italiana nel mondo – evento organizzato dal Consolato Generale d’Italia a Parigi, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Parigi, l’Istituto Nazionale per il Commercio Estero, l’Agenzia Nazionale per il Turismo, l’Istituto Italiano di Cultura a Parigi e l’Accademia Italiana della Cucina
  • Torino – Salone del gusto Terra Madre, in collaborazione con Slow Food Italia – Roma – Hermès Italie, Evento Privato Palazzo Torlonia
  • Milano – Design Week, Evento Fuorisalone in collaborazione con StreetEat
  • Milano – Inner Wheel Club, Evento Associazione
  • Reggio Emilia – Torelli Tours, Evento privato
  • Reggio Emilia – PlayTime Festival, in occasione di RESTATE2018 promosso dal Comune di Reggio Emilia

  • Milano – LUME, Laboratorio Urbano Metropolitano, Apertura Summer Party
  • Favignana (TP) – Tour Estivo

  • Verona – Festival El Capitan Folk 2018 , Associazione BogOn, Arsenale di Verona

  • Verona – Palazzo della Torre Allegrini, Evento privato in collaborazione con Fucina Culturale Machiavelli

2017

  • Treviso – TRA “Treviso Ricerca Arte” Evento promozionale per i Soci 

  • Torino – Salone del Libro, Salone Off, Evento presso Libreria La Bussola

  • Torino – Circolo dei Lettori, Ciclo di Appuntamenti in occasione di San Valentino

  • Milano – Meetic, Evento Rendez vous

  • Milano, Torino, Roma, Firenze, Napoli, Padova – Hermès Italie, Eventi privati Boutiques

  • Milano – Rotary Club, Evento privato

  • Messina, Trapani, Carloforte (CA) – Tour Estivo

2016

  • Milano – Teatro Elfo Puccini, Ciclo di cene spettacolo in collaborazione con Bistrot Olinda 

  • Danimarca, Osthelbro – Transit Festival c/o OdinTeatret

  • Offagna (AN) – Rievocazione Medievale

  • Brescia – Festival Franciacorta In Cantina, eventi in collaborazione con “Vigna Dorata”

  • Savona – Festival Shakespeare In Town 

  • Milano – RAL 8022 wine bar, ciclo di eventi

  • Milano – Festival BookCity, ciclo di eventi promossi da Comieco

  • Carloforte(CA) e Favignana (TP) – Tour Estivo 

2015

  • Milano – Expoincittà, eventi promossi dal Comune di Milano e Camera di Commercio 

  • Brescia – La Notte Bianca

  • Torino – Poliedra Progetti Integrati, Partecipazione Evento Aziendale

  • Carloforte (CA), Lecce, Otranto (LE) – Tour Estivo 

2014

  • Torino – VI Salone dell’Imprenditoria Giovanile e Femminile “GammaDonna”

  • Rai Radio 3 – Programma “Piazza Verdi” Rubrica live, in onda ogni sabato

  • Torino – Officine Corsare, Festa di Natale

  • Lecce, Otranto – Tour Estivo

  • Formia – “Il Mare è troppo grande”, Evento realizzato in collaborazione con il Comune di Formia – Assessorato alla Cultura – Full of Beans – Nuovo Cinema 500 – GUS 

2013

  • Torino, Roma, Lecce, Otranto – Tour Estivo

2012

  • Torino, Roma, Lecce, Otranto – Tour Estivo

2010

  • Lecce, Torino, Roma, Genova, Milano – Nasce il format

Vuoi leggere la nostra rassegna stampa?

DICONO DI NOI